Regolamento Festival Scuole di Teatro

Il Festival realizzato dall’Associazione L’Alveare ha lo scopo di promuovere l’uso del linguaggio teatrale nelle attività scolastiche, per evidenziare l’importanza che assume la drammatizzazione nel processo educativo sul tema della legalità.
Il Festival ha lo scopo di mettere in comunicazione le Scuole di Teatro di tutte le Regioni d’Italia, di promuovere ed incentivare l’espressione educativa tramite la formazione di laboratori teatrali, valorizzando così i processi educativi e didattici.
Questo progetto, che abbiamo deciso di realizzare, è denominato “TALE’ TALE’ TALI’A” III° Festival Nazionale della Legalità – Teatro Scuola – che si svolgerà ad Enna dal 13 Maggio al 16 Maggio 2020 al Teatro Garibaldi.
Il Festival vuole essere un appuntamento non solo per gli operatori di settore ma anche un’occasione di incontro e condivisione con le famiglie, le scuole del territorio e l’università, che avranno l’opportunità di vedere gli spettacoli, su prenotazioni, in modo totalmente gratuito.
Quindi il Festival che vogliamo proporre vuole promuovere in un ruolo attivo l’educazione civica e azioni propositive e concrete di promozione dei valori si possa ottenere un miglioramento generale della qualità della vita.
E’ necessario concentrare gli sforzi sull’educazione civica sulla responsabilizzazione di quelli che, oggi adolescenti, domani saranno cittadini adulti che con le loro scelte di promuoveranno i cambiamenti nella nostra società.

REGOLAMENTO SCUOLE DI TEATRO
Alle Scuole di Teatro gli saranno riconosciute un premio in denaro di € 900,00, più i riconoscimenti del 1°, 2° e 3° classificato.
Oltre alle menzioni speciali: morale, il rafforzamento della società civile contro il crimine e la corruzione, ritenendo che solo attraverso
– Miglior attore e attrice protagonista
– Migliore attore e attrice non protagonista
– Miglior regia
– Miglior scenografia
– Migliori costumi
– Miglior scelta musicale
– Miglior tema af rontato f
Si assegnerà inoltre il premio speciale della critica intitolato ad “Antonio Maddeo” di € 500,00

3) Si possono presentare opere teatrali e spettacoli su qualsiasi tema sulla legalità.
Una giuria di esperti, nominata dall’Associazione L’Alveare, valuterà e sceglierà i tre migliori lavori.
Particolare riguardo sarà riservato a quelle opere che prevedono il coinvolgimento di diversamente abili o comunque portatori di disagio sociale.
I giudizi delle giurie sono inappellabili.

4) Ogni Scuola di Teatro può partecipare con un massimo di due lavori.
I lavori devono essere inviati esclusivamente su carta intestata di appartenenza.
A corredo di ogni lavoro si dovrà allegare:
– Modulo d’iscrizione debitamente compilata e firmata e scheda di partecipazione.
– La liberatoria per i diritti d’autore dovrà citare la fonte originale o, se trattasi di inedito, riportare la firma dell’autore o degli autori in caso di lavoro di gruppo.
– 1 copia del testo-sceneggiatura su supporto informatico (formato word o pdf)
– un video dello spettacolo teatrale (anche ripreso durante le prove in modo artigianale).
Il video si potrà far pervenire a mezzo di una di queste soluzioni: link Youtube, Vimeo o altre piattaforme on line da voi menzionate.
L’elenco degli studenti-attori e dei rispettivi personaggi più una foto di gruppo in modo da poter preparare per tempo i cartelloni relativi ad ogni spettacolo e il programma.
La documentazione citata dovrà essere inviata alla seguente mail: info@festivaltaletaletalia.it, entro
il 30 Marzo 2020

5) Le rappresentazioni dovranno durare da un minimo di 30 minuti a un massimo di 60 minuti compresi
gli intervalli ove ci fossero.

6) Il Festival si svolgerà dal 13 Maggio al 16 Maggio 2020. La mattina di ogni giorno si terranno
almeno due performance dei lavori teatrali in concorso, dalle 9.00 alle 13.00. Il calendario sarà pubblicato sul sito circa 30 giorni prima dell’inizio del Festival.

7) Ogni Scuola di Teatro avrà a disposizione il Teatro, il personale e gli strumenti tecnici secondo un calendario definito dal Festival, tenuto conto delle necessità di ciascuno. Ad ogni gruppo è riservato un tempo massimo di 10 minuti per smontare la scena e massimo 20 minuti per montare la scena dello spettacolo successivo, per i puntamenti delle luci ed eventuali prove.

8) Gli spettacoli ammessi al Festival dovranno provvedere autonomamente alle scenografie, ai costumi, rappresentazione, compreso il trasporto, il facchinaggio, montaggio e smontaggio delle scene e delle attrezzature.

9) L’organizzazione del Festival metterà a disposizione il Teatro e tutti i suoi arredi, compreso i camerini e il riproduttore audio-video e lo schermo, il service audio e luci, il personale tecnico e di sorveglianza e assolverà agli obblighi SIAE.